Scopri i tuoi benefici se prenoti sul nostro sito

arrivo

notti

camere

adulti

bambini

FIRENZE SEGRETA: L’ARIETE E IL CAPRICORNO Ponte Santa Trinita - Firenze

Ricostruito più volte, prima in legno e poi in pietra, Ponte Santa Trinita è uno dei più celebri di Firenze: la versione definitiva fu realizzata per volontà di Cosimo I de’ Medici dal 1567 al 1571 dall’architetto Bartolomeo Ammannati su disegno di Michelangelo. Il ponte è abbellito agli angoli da statue che rappresentano le 4 stagioni e da cartigli raffiguranti il capricorno, simbolo prescelto da Cosimo I de’ Medici che aveva preso il potere in gennaio. Nell’arcata centrale, simmetriche su entrambi i lati, spiccano due imponenti teste d’ariete, simbolo di forza e spirito guerriero. La testa rivolta verso il Ponte Vecchio sta a guardia delle piene del fiume che proprio da quel lato può discendere minaccioso dalle campagne del Casentino, quella, invece, rivolta a Ponte alla Carraia difende la città contro i possibili attacchi di eserciti stranieri che potevano risalire l’Arno o, come dicono i maligni, contro i detestati Pisani. Il ponte, distrutto dai tedeschi nel 1944, fu pazientemente ricostruito nel dopoguerra, utilizzando le pietre originarie che si erano inabissate nelle acque dell’Arno.

 

 

Visita anche